Fuochi d'artificio

Tra sagre e castelli un’estate di fuochi

 Che estate sarebbe senza i fuochi d’artificio? Anche quest’anno chi si lascia conquistare da questo genere di kermesse nella nostra provincia non ha che l’imbarazzo della scelta. Dai laghi ai monti fino alle sagre dei centri della Bassa: secondo il calendario stilato dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo della Provincia sono numerosi - in particolare in agosto - gli appuntamenti nel Bresciano. Ma iniziamo da questo week end.

Domenica a Crone di Idro e a Polaveno, al culmine del Palio dell’Oca. In agosto si inizia da Rivoltella: domenica 4 durante la Festa del lago e dell’ospite tornano i fuochi d’artificio. Un paio di giorni più tardi, martedì 6, tutti a Sirmione: con uno spettacolo pirotecnico calerà il sipario sulla cena di gala sotto le stelle.

Dal lago di Garda alla Valcamonica: la festa sabato 10, giorno in cui si ricorda San Lorenzo, si sposta ad Angolo Terme. L’indomani, domenica 11, si potrà scegliere tra ben tre appuntamenti. Maderno proporrà i fuochi d’artificio nella tradizionale festa di Sant’Ercolano; a Sulzano lo spettacolo rientra nella sagra di San Fermo e a Sonico l’occasione sarà propizia per celebrare San Lorenzo.

Martedì 14 sarà la volta di Limone: il centro storico ospiterà la «Yellow night», una notte bianca con tanto di fuochi d’artificio. Massima concentrazione di spettacoli pirotecnici la sera di Ferragosto: il cielo si colorerà a Breno, Mura (per il Palio dell’Assunta), San Martino della Battaglia (per la Festa del vino), Iseo (appuntamento sul lungolago) e Corteno Golgi.

L’indomani, venerdì 16, il lago di Garda farà da cornice a luci, botti e colori: a Desenzano torna la «Notte d’incanto» e a Manerba l’appuntamento sarà ai giardini di Porto Torchio. Domenica 18 si può rimanere sul Garda: Padenghe farà un tuffo nel Medioevo e il Castello si «incendierà» con i fuochi d’artificio; l’alternativa è un viaggetto a Provaglio Valsabbia.

Venerdì 23 torna la festa di S. Bartolomeo a Carpenedolo. Martedì 27 lo spettacolo andrà in scena a Sirmione. Infine cinque date anche a settembre. L’1 si potrà scegliere tra la sagra di San Michele a Marcheno e i botti di Salò. Il 2 l’appuntamento è alla fiera di Orzinuovi. L’8 sarà il turno di Gardone Valtrompia. Il 22 tutti a Bagnolo per la festa della Bassa. Il sipario su un’estate «scoppiettante» calerà il 23 a Berzo Inferiore.

/

Our site uses cookies to analyze the accesses and visits collecting the information in aggregate form.